Email: info@ricciericcisnc.it

Telefono: 0858208465


Porte interne: le tipologie

Pubblicato il 31/03/2017

Espandi Comprimi

Gallery - Ricci & Ricci


Lascia un commento

Fai il login e lascia il tuo commento

Porte per interni

Lo stile dell’arredamento di una casa può essere personalizzato a partire dai serramenti. Oltre alla scelta degli infissi, soprattutto quella delle porte interne può incidere in maniera significativa sullo stile che si desidera dare all’abitazione. Tante sono le soluzioni disponibili, sia per quanto riguarda i materiali impiegati che per le tipologie di chiusura. Porte in legno, laccate, laminate, in vetro, in metallo con possibilità di selezionare la chiusura a battente, filo muro, scorrevole, a libro, a soffietto, scegliendo lo stile con cui caratterizzare l’ambiente. Per l’acquisto delle porte interne a Pescara è possibile affidarsi all’esperienza trentennale della ditta Ricci & Ricci e al vasto catalogo disponibile.


Porte a battente

La più classica delle soluzioni per chiudere gli ambienti domestici è la porta a battente, ossia quella formata da un’anta che si apre, il cui movimento avviene grazie alla rotazione su cardini ancorati al telaio. La larghezza standard è di 70-80 cm, mentre il materiale con cui è realizzata è solitamente il legno o, in alternativa, l’alluminio. È possibile scegliere diverse tipologie di finiture, come ad esempio il laccato, il laminato o anche osare con la pelle o la parte interna realizzata in vetro.


Porta pieghevole

Ideale in quegli ambienti in cui non è possibile accogliere l’anta aperta per mancanza di spazio, come ad esempio sgabuzzini o locali di servizio. L’anta in questo caso è realizzata in materiale leggero, poiché deve potersi ripiegare su se stessa in modo agevole e pratico. Esistono due tipologie principali di porta pieghevole: quella a libro e quella a soffietto. Nel primo caso la porta, nel suo movimento di ripiegamento, scorre su una guida ed è suddivisa in due o tre ante minori, che si ripiegano. La porta a soffietto, invece, scorre impacchettandosi liberamente, grazie alla presenza di una serie di aste verticali piegate a zig zag.


Porta scorrevole

Questa soluzione consente di razionalizzare al massimo lo spazio e per questo è la scelta prediletta in ambienti ristretti. Ne esistono due tipologie: a scrigno o filo muro. La porta a scrigno è una porta dotata di telaio incassato nel muro, che dunque nel momento della sua apertura scompare. Necessita di importanti lavori di muratura per installarne il controtelaio e richiede un’ampiezza minima della parete in cui va posizionata. Quella filo muro, invece, è più semplice nell’installazione, poiché scorre su dei binari e si posiziona, quando aperta, all’esterno della parete.

Ogni tipologia di porta può diventare un importante elemento d’arredo, grazie alle ampie possibilità di scelta tra materiali, colori, effetti. Inoltre le porte scorrevoli possono essere realizzare anche in vetro o cristallo lavorato, con serigrafie o effetti molto particolari. Da Ricci & Ricci la scelta di porte interne a Pescara diventa infinita.